FONDAZIONE

 

“Ettore e Flavio Fenderl”

 

 

ISTITUTO PUBBLICO DI ASSISTENZA E BENEFICIENZA

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

PRESIDENTE

On. Giancarlo Scottà

SEGRETARIO DIRETTORE

Avv. Marco Iacono

CONSIGLIERE ANZIANO

Don Damo Rino

CONSIGLIERE

Rossana Pezzè

CONSIGLIERE

Maria Roman

CONSIGLIERE

Pietro De Nardi

ETTORE FENDERL

Ettore Fenderl consegui’ il diploma di ingegneria a Vienna e di ingegneria civile al politecnico di Milano. Autore di molti progetti Viennesi di inizio ‘900 fù anche partecipe della regolazione del traffico tramite metropolitana!

NEL 1905 CONSEGUI’ LA CARICA DI GIUDICE DI PACE.

Dopo la GRANDE GUERRA rientrò in ITALIA e fondò la FENDERLUX, società che realizzava apparecchiature ottiche a fini militari. Nel 1916 si ritirò a vita privata acquistando dimora a VITTORIO VENETO.

Nel 1950 nacque l’idea della FONDAZIONE ETTORE E FLAVIO FENDERL a scopi benefici. Come volle lui stesso alla sua morte i suoi terreni furono adibiti ad uso sociale tramite la realizzazione del Parco Fenderl.

 

FONDAZIONE ETTORE E FLAVIO FENDERL

 

La “Fondazione Ettore e Flavio Fenderl” trae origine dalle disposizioni testamentarie dell’ing. Ettore Fenderl, nato a Trieste il 12 febbraio 1862 e deceduto a Vittorio Veneto (TV) il 23.11.1966, contenute nei suoi tre testamenti pubblicati dal notaio dr. Enrico Sartorio di Conegliano Veneto il 20.12.1966 Rep. n. 26914 (testamenti in data 21.12.1960 – 01.02.1964 – 11.05.1964).

L’ing. Fenderl morì nella sua bella dimora da lui battezzata “La Tana”, nel verde delle dolci colline vittoriesi.

Il Consiglio regionale del Veneto, con delibera n. 835 del 28.06.1979, provvide al riconoscimento giuridico della Fondazione, ai sensi dell’art. 51 della L. 17.07.1890 n. 6972 e da approvare il relativo statuto (modificato con D.P.G.R. n. 2684 del 13.12.1990), con Decreto n.14 del 29.01.1997.

La Fondazione ha per scopo l’erogazione di contributi in denaro (entro il limite del 60% delle rendite patrimoniali) a singole persone o famiglie residenti nei Comuni compresi nei territori dell’ex U.L.S.S. n.7 che, a causa di gravi malattie, versino in situazioni di difficoltà economica per spese relative a cure non assicurate dal servizio sanitario nazionale e per ridotta capacità di reddito.

La Fondazione Ettore e Flavio Fenderl, per il raggiungimento dei predetti scopi, può costruire, acquistare, alienare, permutare beni mobili ed immobili, accettare eredità, lasciti, donazioni ed altre elargizioni ed assumere ogni iniziativa rispondente alle sue finalità.

Onere della Fondazione è provvedere, in perpetuo, alla manutenzione e alla cura del Tablino Tombale del fondatore Ettore Fenderl, nel cimitero di Serravalle di Vittorio Veneto (S. Andrea), alla manutenzione della targa commemorativa murata nel pilastro del cancello d’ingresso della proprietà in via San Gottardo, sempre a Vittorio Veneto, e far celebrare una Messa in suffragio ogni anno il 15 giugno.

Il Consiglio d’Amministrazione della Fondazione ha durata quadriennale, l’attuale decorre dal 2016 ed è composto da cinque membri, compreso il Presidente: uno è il Vescovo di Vittorio Veneto o un sacerdote da lui designato, due membri sono nominati dal Comune di Vittorio Veneto e due dalla Provincia di Treviso, tra i cittadini di uno dei Comuni facenti parte dell’ ex U.L.S.S. n. 7. I membri non possono essere rieletti, senza interruzioni, più di una volta e tutti svolgono il loro servizio a titolo gratuito. Al consiglio si aggiungono un segretario, un direttore ed un revisore dei conti in carica per tre anni, e riconfermabili.

CRONOLOGIA E NOTA BIOGRAFICA DI ETTORE FENDERL

 

VUOI AIUTARCI? PARTECIPA ALLA FONDAZIONE CON UN’OFFERTA

ASCOPIAVE E' IL PRINCIPALE SOSTENITORE DELLA FONDAZIONE FENDERL

Fondazione Ettore e Flavio Fenderl

Fondazione Ettore e Flavio Fenderl

Istituto Pubblico di Beneficienza.

CODICE FISCALE 93004160268

© 2018 DHD CONSULENCE

SOSTENITORI

INFORMAZIONI

Cookie
Privacy Policy
Albo Pretorio
Contatti

CODICE FISCALE 93004160268